Come scegliere un intermediario?

Il Trading ddelle opzioni binarie sta vivendo un successo molto più importante nel mondo e soprattutto in Francia. Rappresenta un’alternativa semplice ed accessibile rispetto al trading classico, le opzioni binarie hanno attirato molto i professionisti del trading, così come i principianti alla ricerca di investimento redditizio.

Pertanto, la scelta di un broker, o courtier (intermediario) in italiano, a volte può essere vista come un rompicapo a causa delle molteplici offerte. Di seguito troverete l’elenco delle voci che dovrete guardare prima di selezionare un broker.

1 – Il deposito minimo:
Questo rappresenta l’importo minimo che deve essere depositato dopo l’apertura del conto. Tale importo può variare da 100 a 200 euro in base al broker. E’ bene notare che alcuni broker non richiedono alcun deposito.

2 – Il profitto offerto:
Questo è il massimo guadagno che può essere generato tramite la piattaforma di trading. I brokers di maggior successo in questo modo offrono guadagni fino all’85% ogni ora.
Esempio: se investite 100€, il vostreo guadagno massimo sarà di 85€.

3 – L’offerta di benvenuto:
Si tratta di un bonus che offre il broker sul vostro primo deposito. Se ad esempio un broker vi offre il 30% sul vostro primo deposito significa che: per € 100 depositati, otterrete € 30 in più per il trader.

4 – Gli strumenti a disposizione:
Per essere un trader di successo, dovete essere informati della situazione economica generale, dei mercati finanziari e degli ultimi corsi. Una newsletter o qualsiasi altra tipologia di flusso saranno i benvenuti.

5 – La disponibilità del servizio cliente:
Eccovi ancora un punto importante. Un intermediario deve essere raggiungibile ed in grado di consigliarvi in caso di problemi o di qualsiasi altro dubbio.

 

Admin

Lascia un commento


*