Strategia opzioni binarie : Negoziare il caffè con le opzioni binarie

Il caffè ha da sempre un grande successo in tutte le case del mondo. Questa materia prima è consumata quotidianamente e non è mai « superata ». Il caffè ha origine probabilmente nella preistoria in Etiopia nella provincia di Kaffa e fu oggetto di scambio fino al VI secolo, arrivando fino allo Yemen verso il porto di Moka.

Il caffè occupa il primo posto per quel che riguarda lo scambio di materie prime agricole nel mondo. Esistono due varietà di caffè: la robusta, che rappresenta il 30% della produzione e l’arabica il 70%. Tuttavia, bisogna tener presente che la produzione annuale di caffè dipende dalle condizioni climatiche e dai raccolti di questi ultimi dieci anni, infatti la produzione è passata da 100 a 130 milioni di sacchi di caffè all’anno.

I paesi produttori di caffè : tre paesi coprono il 50% della produzione mondiale di caffè: il Brasile (27 milioni di sacchi), il Vietnam che ha conosciuto una recente e rapida crescita della produzione (14 milioni di sacchi) e infine la Colombia (11 milioni di sacchi).

Il trading del caffè sui mercati finanziari : L’arabica è negoziata sul New York Board of Trade (NYBOT) e sul Tokyo Grain Exchange (TGE), e la robusta a Londra sul mercato LIFFE (London International Financial Futures and options Exchange) di NYSE-Euronext e anche all’interno del Tokyo Grain Exchange, ma in quest’ultimo mercato il caffè è oggetto di piccoli volumi di transazione.

Il caffè è negoziato tramite contratti a termine (futures) e opzioni, i volumi di scambio sono simili sul NYBOT e sul LIFFE fino a 4 milioni di contratti scambiati annualmente, bisogna ricordare che le sottostanti di ogni contratto nel NYBOT rappresentano quasi 37.000 libbre di arabica e i contratti LIFFE rappresentano 5 tonnellate di robusta.

Il commercio mondiale di caffè : Nel 1989, le quote di caffè furono eliminate portando così a delle crisi di sovrapproduzione nell’anno 1990. Tutto ciò è stato accompagnato da un calo dei prezzi nel 2001, circa 50 dollari la libbra sul NYBOT. Dopo il 2001, i prezzi sono ripartiti verso l’alto con un ritmo lento, infatti la domanda da parte dell’Unione europea, degli Stati Uniti e del Giappone ha conosciuto una crescita regolare fino al 2% annuo, fino a raggiungere i 171 dollari la libbra sul NYBOT nell’agosto 2008.

Nell’autunno 2008 si è verificata una caduta del prezzo del caffè con tutte le altre sottostanti. Questo calo fu seguito da un progressivo aumento a partire da dicembre 2008, (2000 $ per tonnellata di robusta nel febbraio 2009 sul LIFFE, contro 1600 $ all’inizio di dicembre dell’anno precedente). Il calo della produzione brasiliana nel corso del 2009 spiega la progressione dei prezzi.

Potete quindi negoziare il caffè nell’ambito delle opzioni binarie. Non aspettate! Negoziate subito il caffè effettuando il vostro primo deposito su uno dei broker presenti nel nostro comparatore di broker di opzioni binarie!

 

 

 

Admin

Lascia un commento


*